casa smart con diverse tecnologie

Green & smart: come saranno le case del futuro

Anche se a volte ci fanno “disperare” e non tutti riescono a stare al passo, dobbiamo ammettere che le nuove tecnologie ci migliorano la vita, sotto tanti punti di vista: dalla comunicazione, al lavoro, alla salute.

Ed è proprio grazie alle nuove tecnologie che abbiamo la possibilità di vivere in ambienti capaci di assicurarci il clima ideale, la corretta illuminazione, una colonna sonora per ogni momento della giornata. Tutto questo e molto altro è già realtà grazie alla domotica, che permette di trasformare le nostre classiche case in smart home.
Ma come saranno le case tecnologiche del futuro?

Sempre più green e ultra-smart. La formula giusta per le case del futuro

Il concetto di “casa green” già oggi va ben oltre la semplice installazione di pannelli solari, in grado di migliorare la classe energetica di un edificio. Oggi, per l’appunto, parliamo di costruzioni ad altissima sostenibilità, in cui l’impatto ambientale è ridotto ai minimi termini.

L’obiettivo, infatti, è quello di costruire edifici ermetici, ben isolati e in grado di produrre una quantità di energia pari almeno a quella consumata, rendendo un servizio sia all’ambiente che ai proprietari (che possono risparmiare moltissimo in bolletta).

Ma non ci si limita soltanto alle tecniche costruttive innovative o ai materiali a basso impatto ambientale. Le nostre case possono già contare sull’uso capillare della tecnologia che le aiuta ad essere ancora più green, oltre che smart.

E qual è l’elemento capace di trasformare una normale abitazione in un’abitazione smart? La domotica, ovviamente!

Termostati evoluti, automazioni intelligenti, analizzatori smart di rete e non solo: tutto concorre a ottimizzare i consumi energetici, a gestire al meglio le attivazioni elettriche (e non) e a ridurre gli sprechi nelle nostre case.

Grazie alla domotica la casa può interagire con l’ambiente circostante per garantire comfort e risparmio senza l’intervento umano. Pensiamo ad esempio all’utilità di avere una stazione meteo collegata all’impianto domotico, in grado così di abbassare le tapparelle all’arrivo di un imprevisto temporale estivo.

casa green con pannelli solari, pale eoliche e auto elettrica

In modo più semplice ma altrettanto efficace, risultano un valido aiuto anche strumenti come prese e ciabatte intelligenti, in grado di limitare al massimo i fenomeni di “vampirismo energetico” di alcuni elettrodomestici e strumenti elettronici rimasti in stand-by.

Guardiamo al futuro: la casa è sempre più domotica

Sostenibilità più Domotica: il connubio è perfetto!

In una casa così, ogni funzionalità è robotizzata e controllabile da più punti diversificati (che sia un pannello touch multifunzione, lo smartphone o un assistente vocale).

Alcune innovazioni, le più semplici, sono già entrate nelle case di molti di noi. Pensiamo, ad esempio, alle lampadine smart che si accendono/spengono, cambiano intensità/colore e possono essere gestite con comandi anche da remoto.

Ci sono anche tanti elettrodomestici che, grazie alla domotica, possono essere gestiti e attivati (o disattivati) da remoto e che, sempre più, faranno parte delle nostre dotazioni casalinghe: piani cottura, forni, lavatrici e frigoriferi, solo per citarne alcuni.

Elettrodomestici non solo controllabili, ma anche capaci di aiutarci a ottimizzare al massimo i consumi o a scegliere le migliori impostazioni. I forni smart, ad esempio, che si connettono tramite WiFi ad un ricettario in app e fissano autonomamente i tempi di cottura; o lavatrici ed asciugatrici, che possono essere monitorati da remoto, selezionando le impostazioni in base ai capi da trattare; o, ancora, i frigoriferi smart che attraverso l’app consigliano dove posizionare i prodotti per ottimizzarne la conservazione.

Dunque, migliore fruibilità degli strumenti elettronici da un lato, risparmio energetico dall’altro: creare scenari intelligenti integrati è la strada, già tracciata, da percorrere per essere al passo coi tempi e aspirare a case sempre più green e smart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.