Domotica e risparmio energetico: il mix vincente

Con la domotica il risparmio energetico è assicurato ed è proprio questa una delle motivazioni che spinge sempre più privati ed aziende ad automatizzare i propri dispositivi. Poter regolare e comandare a distanza l’impianto di raffreddamento o riscaldamento, elettrodomestici, luci e qualsiasi apparecchio elettronico consente infatti di ottimizzare al massimo i consumi.

 

Puoi decidere tu quando accendere il condizionatore o il riscaldamento, cercando magari di sfruttare gli orari di sole in cui i pannelli fotovoltaici producono maggiore energia. Non avrai più luci accese anche quando non servono e neppure dispositivi in stand-by, una modalità a basso consumo che però, a lungo andare, diventa comunque inutilmente dispendiosa.

Grazie alla domotica, l’energia non viene più sprecata, a vantaggio sia del tuo portafogli, sia dell’ambiente.

Le detrazioni fiscali per la domotica

Ora però c’è un motivo in più per scegliere di installare un impianto automatizzato: il Superbonus 110, l’agevolazione fiscale con cui puoi detrarre il 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 per l’esecuzione di interventi che migliorino le prestazioni energetiche dell’edificio. Ci sono alcune condizioni per poter aderire: intanto l’intervento deve garantire il miglioramento di almeno 2 classi energetiche. E poi solo alcuni interventi sono ammessi e vengono divisi in trainanti e trainati. I primi sono indispensabili per ottenere la detrazione, i secondi possono essere detratti solo se svolti insieme ad un intervento trainante.

 

Visto che con la domotica il risparmio energetico è piuttosto elevato, l’installazione di un sistema domotico rientra tra gli interventi trainanti.

Però, per ottenere le detrazioni fiscali la domotica deve essere governata da un dispositivo che:

  • mostri in tempo reale la temperatura e le condizioni di funzionamento
  • periodicamente fornisca i consumi energetici attraverso canali multimediali
  • permetta l’accensione, lo spegnimento e la programmazione da remoto

 

Questo non è comunque l’unico modo per usufruire di incentivi. Se non possiedi i requisiti richiesti dal Superbonus 110%, almeno fino al 31 dicembre 2021 puoi sempre usufruire degli ecobonus per la domotica che prevedono detrazioni del 65%. Gli incentivi confermano quindi lo stretto rapporto tra domotica e risparmio energetico e dimostrano l’efficienza degli impianti domotici nell’ottimizzazione dei consumi.

Le principali soluzioni Kblue per la Domotica e il risparmio energetico

L’efficienza energetica dipende però anche dall’impianto domotico scelto: più è performante, più il risparmio sarà elevato. Kblue studia costantemente soluzioni domotiche innovative, in grado di offrire sempre la massima ottimizzazione dell’energia.

La nostra gamma prodotti fornisce soluzioni complete che comprendono termostati e umidostati per la regolazione ottimale, anche a distanza, della temperatura di ogni ambiente. In questo modo in ogni stanza ritroverai sempre il clima ideale e solo quando necessario.

A questi si aggiungono analizzatori di rete monofase o trifase e sensori di corrente e che permettono di conoscere in modo dettagliato i consumi di tutti i dispositivi collegati.  Monitorando i dati potrai così individuare consumi eccessivi o anomali ed intervenire tempestivamente per evitare sprechi e spese eccessive.

I dispositivi Kblue hanno anche il vantaggio di essere molto facili da installare e intuitivi da utilizzare. Ecco perché sono la soluzione ideale per chi cerca un modo semplice ed efficace per risparmiare e fare una scelta ecosostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.